• 0
FAI UN GIRO SUL LATO SELVAGGIO

Se desideri un'eccitazione che ti fa battere il cuore e l'adrenalina ti inonda le vene, prova a lanciarti lungo un ripido percorso di freeride. Dovrebbe mettere alla prova le tue capacità di guida della bici al limite e insegnarti alcune lezioni preziose. Ma è un exploit che deve essere pianificato attentamente in anticipo. In una guida meno frenetica, un guasto meccanico o un errore di sterzo non è un grosso problema, anche su un percorso tecnico: puoi sempre mettere un piede a terra. Ma quando schivi gli alberi, spingi la busta e ti avvicini al bordo, si applica la famosa legge di Murphy: Preparati partendo dal presupposto che accadrà il peggio. Tu e la tua bicicletta dovete obbedire a Murphy - ed ecco come farlo. Supponiamo che tu abbia una mountain bike standard e la voglia di affrontare un corso di freeride per la prima volta. Per tenerti fuori dal pronto soccorso, ci sono alcuni aggiornamenti che puoi applicare alla tua bici e li descriveremo per te.  

 discesa ghiacciata mtb

PESO. Questo non è l'esercizio di risparmio di peso che affrontano tanti altri ciclisti competitivi. Se le nostre modifiche suggerite per il freeride aggiungono peso alla tua bici, non preoccuparti, perché la gravità è dalla tua parte. Le macchine freeride personalizzate possono pesare fino a quasi 40 libbre e non saranno mai le prime in cima a una collina. Il peso leggero non è un vantaggio quando l'idea è di scendere velocemente come un pipistrello dall'Inferno.  

 

SOSPENSIONE. La considerazione principale per il freeride non è tanto il telaio della bici; puoi accontentarti di quello che hai. Ma il le prestazioni degli ammortizzatori anteriori e posteriori sono fondamentali. Quindi prenditi il ​​tuo tempo e imposta questi elementi con grande cura. Salite sulla bici con il vostro kit, scarpe e casco. Quindi imposta l'abbassamento a + - 22% davanti e + - 30% dietro. Più rigido è meglio su un percorso davvero difficile. La corsa delle sospensioni potrebbe variare da cinque a sette pollici e potresti aver bisogno di una molla più forte, per impedire alle ruote di toccare completamente il fondo mentre salti sopra le gobbe.

 salto in discesa mtb S7 berlin icancycling

RUOTE. È qui che la gomma incontra la roccia, ed è meglio che tu sia pronto al peggio. Ciò significa un modello di allacciatura a 36 raggi anteriore e posteriore, oltre al pneumatico più grasso che si adatta al tuo telaio, forse 2.3 pollici con un disegno del battistrada fuoristrada serio. Non pompare le gomme troppo forte; circa 30 psi dovrebbero essere sufficienti per dare presa per il ciclista più pesante. I moderni pneumatici tubeless con sigillante per interni sono una buona idea.  

 

FRENI.  Anche un demone in discesa ha bisogno di ridurre la velocità in certi momenti pericolosi. E sapere di avere potenza frenante ti dà la sicurezza di continuare a caricare. HI freni a disco idraulici sono la scelta più ovvia, con grandi rotori per una maggiore dispersione del calore - sette o otto pollici di diametro. Procurati delle nuove pastiglie dei freni o strofina bene quelle vecchie con la carta vetrata per rinfrescare il loro morso.

 ponte mountain bike carbonio leggero icancycling

TRASMISSIONE. Va bene se la bici che stai convertendo per le avventure in discesa ha una corona tripla o doppia. Un paracolpi è un accessorio utile per proteggere le corone dal duro contatto con le rocce. E avrai bisogno della guida della catena. Sulle discese impegnative, le macchine da freeride professionali sono dotate di guidacatena, anche se hanno una sola corona. Questo perché la catena si sferzerà come un matto e può facilmente uscire dal ring. Scuoti, scuoti e rotola: la catena farà tutto questo e molto altro! E nel processo, dai una bella botta al tuo fodero orizzontale destro. Improvvisa un protettore di soggiorno da una vecchia camera d'aria e del nastro adesivo per mantenerlo intatto. Potresti fare lo stesso per il tuo tubo obliquo, che è la parte più propensa a raschiare le rocce. Saresti stupito di quanto facilmente un cespuglio o un masso possano danneggiare i cavi del cambio esposti e lasciarti camminare a casa in salita. Obbedisci alla legge di Murphy e equipaggia il tuo corridore in discesa con cavi del cambio a lunghezza intera inclusi. Se il telaio non ha occhielli, usa delle fascette per mantenere in posizione la modifica a prova di urto. Quando si tratta di pedali, spingerti in discesa nel fango, più largo è meglio e senza sgancio rapido non è così eccezionale in una situazione frenetica in cui ogni microsecondo conta.

 angolo

IL POZZETTO. Ecco un consiglio da un professionista del downhill gonzo: non stringere al massimo le leve dei freni. Potrebbero rompersi in caso di incidente, ma se hanno un certo cedimento nella clip, le leve potrebbero semplicemente muoversi con il colpo. E potrebbe essere una saggia idea individuarli per la presa più facile quando la maggior parte del tuo peso è sulla ruota posteriore, con le braccia tese come Superman in volo e il sedere dietro la sella. La discesa estrema richiede uno stelo più corto, e non solo per la posizione allungata all'indietro. L'uso di un attacco manubrio da 5 cm quando si pedala normalmente con uno più lungo offre una migliore maneggevolezza: è possibile eseguire un'impennata o saltare coniglietto su piccoli ostacoli con facilità. Per un controllo preciso, monta barre più larghe, fino a 750 mm, che ti permetteranno comunque di zigzagare attraverso un percorso forestale. Un'aggiunta intelligente alla cabina di guida sarebbe un reggisella regolabile. Sollevalo quando il sentiero gira verso l'alto - lascialo cadere quando stai precipitando nella valle, schivando i tronchi degli alberi.

 

DOPO L'EVENTO. C'è un vecchio detto di un ciclista: non è questione di se. . . ma QUANDO cadi. Questo vale per i percorsi freeride - in abbondanza! Quindi il pilota gonzo deve tenere d'occhio la sua bici prima e dopo l'evento di discesa. Quel graffio sulla corona è davvero una crepa? Lo scricchiolio che segnala dove le barre incontrano lo stelo: è un avvertimento di stanchezza? Le guarnizioni della forcella e dell'ammortizzatore sono a posto ancora una volta? Queste precauzioni sono obbligatorie, perché ogni volta che si fa un giro sul lato selvaggio, la bici subisce un martellamento che ne accorcia un po 'la vita. Ma quando cadi dalla bici in un territorio accidentato, potresti stare bene, se hai obbedito alla legge di Murphy.

 

  • 12 agosto 2019
  • Categoria: Articoli
  • Commenti: 0